24 Ore di Daytona

Ferrari 330 P4 Spider: l’arrivo in parata

Era i 5 febbraio 1967 quando la Ferrari 330 P4 Spider, una delle auto da corsa più rappresentative nella storia del motorsport, si aggiudicava la 24 Ore di Daytona. Quella che vedete in foto, con numero 23 era la vettura guidata da due piloti leggendari, Lorenzo Bandini e Chris Amon. Questa macchina ha regalato ai fan dei motori emozioni indimenticabili durante la sua carriera sui circuiti.

Il suo design aerodinamico, la potenza del motore V12 e la guida abile dei piloti hanno reso la 330 P4 una forza da non sottovalutare in pista. Bandini e Amon hanno fatto squadra per affrontare le sfide della 24 Ore di Daytona, una gara che richiede non solo velocità e precisione, ma anche resistenza e affidabilità. La coppia ha dato il massimo, dimostrando la loro abilità e la loro determinazione nel vincere questa gara storica.

Iconica la foto delle 3 Ferrari sul traguardo in parata per celebrare le performance di una macchina che ha lasciato il segno nella storia della corsa. La 330 P4 è diventata un simbolo per i fan di tutto il mondo, che ancora oggi la ammirano per la sua bellezza e la sua potenza.

Altri articoli interessanti
Ferrari 330 P4 Spider: l'arrivo in parata
Ferrari 330 P4 Spider: l’arrivo in parata

La Ferrari 330 P4 Spider numero 23 guidata da Lorenzo Bandini e Chris Amon nella 24 Ore di Daytona del 1967 è un pezzo di storia del motorsport che continua a ispirare appassionati di tutte le età. Questa macchina è un vero gioiello che rievoca ricordi emozionanti e celebra la tradizione delle corse automobilistiche.

Il modello

In scala 1/43, questo modello è parte della raccolta Ferrari Racing Collection.

Lonny

Appassionato di bici da corsa, modellismo e Lego. Insegno nuoto da oltre due decenni e sono due volte papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio