24 Ore di Le Mans

Ferrari 575GTC Le Mans

La Ferrari 575GTC è stata una delle auto da corsa più iconiche e rappresentative della Ferrari nel corso degli anni. La vettura del team Barron Connor Racing e che vedete in foto ha partecipato alla 24 Ore di Le Mans del 2004. 

La Ferrari 575GTC è stata progettata per gareggiare nella classe GTS (Gran Turismo Sport) delle competizioni di endurance, con l’obiettivo di affrontare la Porsche 911 GT3-RS. La vettura era dotata di un motore V12 da 5,75 litri, capace di erogare 600 cavalli, ed era stata alleggerita di 200 kg rispetto alla versione di serie.

Il team Barron Connor Racing aveva fatto un lavoro eccellente nel preparare l’auto per la gara di Le Mans, con una squadra di ingegneri e meccanici altamente qualificati. La vettura aveva anche avuto una buona partenza e sembrava pronta a lottare per il podio nella sua classe.

Tuttavia, il destino non ha sorriso alla Ferrari 575GTC e al team Barron Connor Racing. Durante il giro 163, la vettura ha subito un problema tecnico che ha costretto i piloti a ritirarsi dalla gara. Nonostante la delusione per il ritiro, il team ha saputo mantenere l’orgoglio per il lavoro svolto e ha dimostrato la competitività della vettura.

Tuttavia il risultato finale, la partecipazione della Ferrari 575GTC alla 24 Ore di Le Mans del 2004 ha lasciato un segno indelebile nella storia del motorsport. La vettura ha dimostrato la potenza e la velocità del marchio Ferrari, così come la determinazione del team Barron Connor Racing e dei sui tre piloti: John Bosch, Danny Sullivan e Thomas Biagi.

Inoltre, la 575GTC è stata una pietra miliare nella storia della Ferrari, rappresentando l’inizio di una nuova era per il marchio italiano, dimostrando che la Ferrari poteva essere competitiva anche in categorie diverse da quella della Formula 1.

Per l’occasione la Ixo Model ha prodotto un modello in scala 1/43 della Ferrari 575GTC Le Mans numero 61.

Lonny

Appassionato di bici da corsa, modellismo e Lego. Insegno nuoto da oltre due decenni e sono due volte papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio